DOCUMENTO DI VALUTAZIONE RISCHI (DVR): FACCIAMO CHIAREZZA
Formato Sicuro / Blog




Tutto quello che c'è da sapere riguardo al documento di base per la sicurezza del proprio luogo di lavoro

Negli ultimi tempi la sicurezza sul lavoro è diventato un argomento di grande interesse e attualità e ha portato con sé tutte le sue pratiche burocratiche e misteriose. Fra sigle e acronimi è ormai difficile districarsi e comprendere al meglio quali siano le procedure consigliate per mettere in sicurezza la propria attività senza il rischio di dover incappare in spiacevoli sanzioni. Tra gli strumenti fondamentali da possedere in tema di sicurezza sul lavoro, un posto particolarmente rilevante è occupato dal DVR.


Cos'è il DVR?

L'acronimo DVR sta per Documento di Valutazione dei Rischi sul luogo di lavoro, e in maniera semplicistica è riconducibile ad una relazione scritta obbligatoria da dover conservare sul posto di lavoro e da mostrare in caso di eventuali controlli.

 

Tale documento prevede:

 . I potenziali rischi nell'ambiente lavorativo

. Le misure e le procedure migliori per prevenire e controllare tali rischi

 

Da cosa dipende?


Il contenuto del DVR varia a seconda  di quello che viene previsto dalla classificazione ATECO. Tale classificazione permette  di suddividere le diverse attività in 3 livelli di rischio. Questi 3 livelli di rischio vengono classificati come:

. Rischio basso

. Rischio medio

. Rischio alto

(analizzati e spiegati nella maniera più intuitiva nel prossimo articolo)

 

Chi deve averlo? "Bella domanda…"


Qui si apre una diatriba tra cultori della materia, tra chi sostiene che il DVR non sia obbligatorio in assenza di dipendenti e chi invece sostiene che lo sia.

Noi ci asteniamo dal dare giudizi. Rimane sempre vero che l'assenza di lavoratori oltre al titolare  all'interno dell'azienda non preclude la possibilità di rischi legati all'utilizzo di attrezzature e dell'ambiente di lavoro; tuttavia è altrettanto vero che all'interno della legge 81 non è presente nessun chiarimento in merito, ed è da qui che prende il via la discussione. (Ai posteri l'ardua sentenza..)

È comunque importante provvedere alla stesura del DVR in qualsiasi caso, perché al di là delle possibili spiacevoli sanzioni, la sicurezza è importante ed è una cosa seria.

 

E tu, quanti dipendenti hai? Saresti disposto a rischiare?

 
A.Cuzzi 
COME POSSIAMO AIUTARE LA TUA ATTIVITA'?





Accetta le condizioni della Privacy*
clicca qui per leggere le condizioni
Inserisci i caratteri che leggi nel riquadro

   qui

Copyright © 2017, FORMATO SICURO  -  Tutti i diritti Riservati  -  P.iva 11398230018
Via Juvarra, 16 - 10137 - Torino  -  Telefono: 011.79.32.248 Informativa Privacy - Termini & Condizioni